Sollievo sul Garda: la lezione di leggerezza del QB DuePuntoZero

Il benessere non è un concetto che può essere fermato nello spazio e nel tempo di un solo istante. E’ il sunto di elementi macro e microscopici che danno vita a una percezione articolata, capace di coinvolgere molte, se non tutte, le capacità sensoriali di un essere umano. 

DSC03831.JPG

Si è così abituati ad accontentarsi alle circostanze, ormai, che quando la bellezza converge su più piani, andandosi ad incastonare in una dimensione palpabile e duratura, subentra la necessità di prendersi il tempo adeguato per una riflessione. E rivivere le emozioni per lasciare al volto solo lo spazio di un sorriso convinto. 

E’ il processo deduttivo scaturito dal press lunch di presentazione dei piatti, nuovi e rodati, del QB DuePuntoZero di Salò, creatura di chef Alberto Bertani e della sua compagna Irene Agliardi, responsabile di sala e guida gentile dell’esperienza enogastronomica del ristorante. 

dsc03847

Il locale sorge sul lungolago della località gardesana, in un angolo quieto del golfo, dove il suono del lento incedere delle onde crea un connubio sedativo con gli sporadici versi dei gabbiani, il suono di passi rilassati, un vento delicato che apre la papille gustative prima, e il cuore poi. 

DSC03829.JPG

Chi non conosce il lago di Garda, il più grande e fiero bacino idrico d’Italia, potrà provare le medesime, semplici sensazioni, perché qui si compie il quotidiano miracolo della meraviglia incarnata in tutte le cose. 

Il Benaco è un cosmo accogliente, capace di creare un’atmosfera serafica senza compiere alcuno sforzo. 

Sa infondere una sensazione di leggerezza, pace interiore.

E senza compiere sforzi è facile intuire come la cucina di Alberto Bertani abbia assorbito queste sensazioni per osmosi, riversandole nei piatti proposti in un percorso tanto onesto quanto coerente. 

Un breve ma intenso itinerario inneggiante a questo territorio magico, che sa offrire oli meravigliosi, frutti dell’acqua e della terra di rara bontà, profumi in grado di abbracciare l’anima di chi li annusa. 

La forza del Garda risiede anche nella sua naturale dote di cullare una varietà rigogliosa di tradizioni culinarie e culturali. Il lago è sezionato e agitato dal retaggio storico di tre provincie e tre regioni, quelle di Brescia, Trento e Verona. Lombardia, Trentino e Veneto, che si mescolano e contaminano fra loro. 

Ne “Il Nostro Benvenuto”, i tre amuse-bouche serviti dal QB DuePuntoZero è proprio questa miscela organolettica a dare l’incipit del senso di grandezza del Benaco. Il manzo all’olio, acciuga del Cantabrico e crumble al prezzemolo è come l’onda di un immaginifico mare franciacortino che risale le lande dell’occidente bresciane e che risale le sponde valsabbine per catapultarsi a Salò. Come la freschissima Tartare di coregone, limone confit, capperi di Gargnano e gelatina al Chiaretto della Valtenesi, una sorta di tromba d’aria del gusto che parte dall’Alto Garda fino a lambire la lingua di terra che da Raffa arriva a Padenghe del Garda. 

dsc03854
Il manzo all’olio, acciuga del Cantabrico e crumble al prezzemolo; Animella, carota, rapunzia e gel al Campari; Tartare di coregone, limone confit, capperi di Gargnano e gelatina al Chiaretto della Valtenesi

 

E Animella, carota, rapunzia e gel al Campari è la nota amara capace d’omaggiare il capoluogo lombardo e al tempo stesso spezzare con garbo il legame viscerale al territorio che si crea con i primi due assaggi. 

DSC03858.JPG
Tartare di coregone, limone confit, capperi di Gargnano e gelatina al Chiaretto della Valtenesi

Il polpo con patate è un abbinamento tanto popolare quanto apprezzato. La bravura di un cuoco sta nel non violentarlo al cospetto di una esagerata ricerca creativa. E Bertani proclama rispetto con il Polpo arrosto, finocchio, olio extravergine del Garda vaniglia e agrumi, capperi di Gargnano essiccati. Una sfida allegra a Pantelleria, a quella Sicilia che per certi versi con il Garda ha in competizione così tanti sapori. “Il mare del Settentrione” contro il Mediterraneo, che poi forse è più un derby in famiglia, di quelli che alla fine ci si abbraccia e si torna ad amarsi come sempre. 

DSC03860.JPG
Polpo arrosto, finocchio, olio extravergine del Garda vaniglia e agrumi, capperi di Gargnano essiccati

Trompe-l’oeil del più classico spaghetto al nero di seppia è lo Spaghetto monograno Felicetti, aglio nero, bottarga di trota e mandorla in due consistenze, un piatto leggero e croccante, uno scivolo delicato verso i ben più decisi Ravioli di zucca burro e salvia, fonduta al Bagoss e crumble di amaretti, altra chicca che abbottona la tradizione bresciana, l’oro di Bagolino e sentori virgiliani di Valeggio sul Mincio in uno scrigno di pasta realizzato a regola d’arte. 

DSC03865.JPG
Spaghetto monograno Felicetti, aglio nero, bottarga di trota e mandorla in due consistenze
DSC03868.JPG
Ravioli di zucca burro e salvia, fonduta al Bagoss e crumble di amaretti

Il protagonista però non può restare che lui, il Garda. Basta alzare lo sguardo e osservarlo, come fosse la distesa di un re silenzioso.

E quel re è il Coregone dorato, sedano rapa e peperone crusco, il piatto forse più rappresentativo del QB DuePuntoZero, con il pesce di lago che siede su un vellutato trono, mentre l’ortaggio dalle note tostate gli lancia l’amo di una proficua battuta di pesca del gusto. 

DSC03872.JPG
Coregone dorato, sedano rapa e peperone crusco

Guai a pensare che il Benaco sia solo un’oasi di pace. Nulla di anacronistico nei suoi modi, ma un menù di gesti assortiti, che strizzano l’occhio anche alla gioventù. E fresco e gaudente è il suggello del press lunch del QB DuePuntoZero, con Bertani che ammaestra e inebria il palato con il suo Cremoso alla vaniglia, caffè, cetriolo e Gin. Un’ascesa di emozioni, dalla morbida solubilità orale della bacca aromatica per eccellenza, alla rapsodia eccitante della caffeina e della botanica del ginepro. 

DSC03878.JPG
Cremoso alla vaniglia, caffè, cetriolo e Gin

E infine le Coccole: Cioccolatino avorio con ganache al Limoncello e limoni canditi, Crostatina con pralinato alle nocciole e mousse di cioccolato al latte aromatizzato al caramello, Cannolo di sfoglia al pistacchio, Panna cotta al cardamomo con cedro candito, Scorze di Limone e Arance sabbiate.

DSC03884.JPG
Cioccolatino avorio con ganache al Limoncello e limoni canditi; Crostatina con pralinato alle nocciole e mousse di cioccolato al latte aromatizzato al caramello; Cannolo di sfoglia al pistacchio
DSC03886.JPG
Panna cotta al cardamomo con cedro candito

Segnali d’amore finali per la cucina, che emergono da un pranzo che non lascia alcuna scoria: generoso ma non invadente, saziante ma non gravoso. 

E’ questo forse il retaggio migliore della degustazione al QB DuePuntoZero. 

La leggerezza, con la pace dei sensi.

Sul Garda, nel cuore, nello stomaco. 

E sul volto, con quel sorriso convinto che si espande. 

DSC03846.JPG

Dove si trova:

Via Pietro Salò n. 23

Porto Sirena

Salò (BS) 25087

Tel: +39 0365 520421

Mail: info@qbduepuntozero.com

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...