Dieci anni di Fish and Chef: il party di un “mare chiuso” che abbraccia il mondo

Guardatelo, ascoltatelo, il Garda.

Spostarsi di qualche chilometro lungo le sue sponde significa godere di una prospettiva sempre diversa. E’ un caleidoscopio di colori, profumi, fauna, flora.

E’ un parco divertimenti della bellezza naturale, talmente vario da lasciare senza fiato.

Se lo osservate da Punta San Vigilio, nei pressi di Garda, sulla sponda veronese, sembra Cap d’Ail in Costa Azzurra. Con quella roccia biancastra che si mescola al celeste dei fondali per smarrirsi nel paesaggio.

Se lo ammirate dalla Terrazza del Brivido di Tremosine, nel Bresciano, quando la foschia combatte con l’azzurro e il sole, sembra un fiordo norvegese. Allungato e infinito, antipasto del mare del Nord.

Contemplarlo dal suo largo ventre, da Peschiera a Desenzano, trasporta a ricordi d’infanzia, quando d’estate si saliva in auto per raggiungere la riviera romagnola. La vastità del suo orizzonte è accompagnata dai suoni della movida, dei locali e dalle grida sguaiate provenienti dai parchi tematici. Ma basta spingersi un po’ nell’entroterra, fra San Martino e Solferino, teatri di battaglie epiche d’indipendenza italica, per vivere il saliscendi dei colli Morenici, sentirsi in un paesaggio della campagna senese.

A Sirmione c’è aria di antica Roma, di terme patrizie, ma anche di medioevo, con note che rimandano al potere e all’opulenza veneziana quando era Repubblica marinara.

Poi si può salire su, verso l’alto occidentale. E lì si trasforma un po’ in costiera amalfitana, un po’ scenario ligure da Cinque Terre, fino a diventare serafico e lussuoso come Portofino.

C’è poi il monte Baldo, quasi un monte Fuji in miniatura, che con il suo copricapo di zucchero a velo sovrasta le dolci e al tempo stesso tumultuose sponde di Malcesine.

Un mare dove il mare non c’è, con le “sesse“, i suoi repentini innalzamenti, ed i suoi venti. Il Peler estivo, sinonimo del bel tempo, l’Ora figlio dell’inverno e del freddo improvviso, il Balinot che da Riva alza onde ed entusiasma windsurfer provenienti da tutto il mondo.

Come fossimo alle Hawaii, dove il mare c’è. Dove c’è l’oceano.

Tutta questa grazia di Madre Natura deve essere piombata nelle menti e nei cuori dell’imprenditrice nel settore alberghiero Elvira Trimeloni e dello chef stellato della Vecchia Malcesine, Leandro Luppi, quando dieci anni fa hanno deciso di sancire l’alleanza fra cuochi e maestri pasticceri d’eccellenza del Benaco denominata “Fish and Chef”. 

Loro lo chiamano “Dream Team”, adottando il gergo cestistico, per definire una compagine raffinatissima di venti artisti della cucina operanti nel territorio gardesano.

Lui, appunto: il trasformista Benaco. Il Garda. Un mare che sa essere mare, dove il mare non c’è. E’ il suo segreto, la sua immarcescibile bellezza.

“Fish and Chef” l’ha saputa raccontare con piatti meravigliosi, prodotti del territorio che rievocano altre latitudini. Il Garda è un po’ tutta l’Italia, il Garda è un po’ il mondo. Con le sue erbe spontanee, i suoi limoni, i suoi capperi, il suo zafferano, il suo preziosissimo olio extravergine, il suo Lugana, il suo Groppello, il suo festoso Chiaretto.

Nelle sue acque sguazzano carpioni, trote di lago, coregoni, persici reali, salmerini, i lucci anche noti come gli “squali di lago”; nei suoi cieli volteggiano alzavole e germani.

Se ne citano pochi di questi gioielli della natura, perché citarne altri sarebbe comunque riduttivo, mentre citarli tutti sarebbe impresa da esperto zoologo o di botanica.

Il 5 aprile 2019 presso la magica cornice della cantina Ca’ Maiol, questa valorosa “tavola rotonda” di chef ha deciso di inneggiare a un territorio multiforme e sempre sublime, a questo universo “enclavico” del Settentrione.

DSC04707.JPG

Chef come buskers estrosi in un festival di melodie di sapori e profumi. Performers classici, rock, iperuranici, con idee che sono il fine delle ricette, mai dei meri pretesti. 

DSC04670.JPG

Tutto bellissimo, poetico, extragastronomico. Ambasciatori del Garda, in quello che è stato definito dall’organizzazione “Pantamenù”, omaggio alla palette colori e al tutto, a un tripudio onnicomprensivo di gusti e fragranze.

DSC04664.JPG

Dagli amuse-bouche ai dolci, schiocchi di dita geniali che hanno incarnato una dimensione terrena nei piatti, regalato sorrisi, sguardi estatici e sprizzanti goduria. 

DSC04680.JPG

“Mmmh” miscelati a lacrime di commozione, perché per il gusto umano non c’è niente di più vibrante della semplice e diretta bontà.

E il cibo buono è come il finale perfetto di un film d’amore, con la differenza che non fa vergognare e non obbliga lo spettatore, in questo caso degustatore, ad asciugarsi di nascosto le lacrime.

DSC04689.JPG

Il 5 aprile chi assaggiava i piatti del “dream team” si scambiava cenni d’intesa, si sfiorava come su una pista da ballo, abbracciando le ricette e dondolando come in un lento da balera anni ’70.

In fondo assaggiare ricette buone, è un po’ come innamorarsi ogni volta, ma senza il timore di tradire.

DSC04721.JPG

Ad annaffiare le papille gustative, la gamma completa dei vini Ca’ Maiol.

Il cibo unisce, se il suo sapore proviene dal Garda, evidentemente, unisce di più.

DSC04671.JPG

Di seguito le meraviglie che hanno animato il party dei dieci anni da Ca’ Maiol.

AMUSE BOUCHE:

Giuliana Germiniasi del ristorante “Capriccio” – 1 Stella Michelin, Manerba del Garda (BS): Garda Crock;

Marco Cozza e Andrea De Carli del ristorante “Rose” di Salò (BS): Finta Oliva;

Orietta Filippini del ristorante La Tortuga – 1 Stella Michelin, Gargnano (BS): Trota e Oro. 

David Cattoi del ristorante Il Re della Busa c/o Hotel Lido Palace, Riva Del Garda (TN): Anatra affumicata, Arancia e Pepe di Timut;

I PIATTI:

Matteo Felter del ristorante Il Fagiano del Grand Hotel Fasano (BS): Fiocco di Garronese brasato, Salsa Rubra, Whisky Torbato;

Massimo Fezzardi del ristorante Esplanade di Desenzano del Garda (BS) – 1 Stella Michelin: Salmerino marinato al Miele, Aceto di Ciliegie in crosta di Quinoa, Agretti e maionese al Wasabi;

Stefano Baiocco del ristorante Villa Feltrinelli di Gargnano (BS) – 2 Stelle Michelin: Cetriolo arrosto, succo di Kiwi;

Andrea Mantovanelli con Christian Segui: Patè in crosta di Garronese, Germano e Anguilla; 

Alberto Bertani del ristorante QB Duepuntozero di Salò (BS): Manzo all’olio EVO, Sarde di lago dissalate, Crumble al prezzemolo;

Fabio Mazzolini del ristorante Dalie e Fagioli di Manerba del Garda (BS) – Coregone, latte affumicato, Patate schiacciate e Maionese Gardesana;

Isidoro Consolini del ristorante La Cantina del Baffo di Limone del Garda (BS): Zabaione al tartufo, Crostini integrali;

Saulo Della Valle del ristorante Osteria H2O di Moniga del Garda (BS): “Palyboy”, coniglio, Sasha, Caviale e Daikon;

Michele Iaconeta del ristorante La Casa degli Spiriti di Costermano del Garda (VR): Tartare bruciata di Coregone, Artemisia e Garum di Agone;

Roberto Stefani del ristorante Tancredi di Sirmione (BS): Rigatone, Zafferano e Lombatello di Garronese;

Andrea Costantini del ristornate Regio Patio di Garda (VR): Raviolo di ceci e drizzar, erbe dolci e amare, brodo di Pecorino;

Leandro Luppi del ristorante Vecchia Malcesine di Malcesine (VR) – 1 Stella Michelin: Pasta e basta!!!;

DOLCI 

Carmelo Di Novo della pasticceria Di Novo di Manerba del Garda (BS): Dolci, dolcetti e affini;

Giancarlo Moranduzzo della pasticceria I Dolci della Regina di Garda (VR) – Dolci, dolcetti e affini. 

DSC04709.JPG

Una cavalcata culinaria delle Valchirie, vera e propria “ouverture” alla rassegna culinaria di Fish and Chef che prenderà vita dal 6 al 13 maggio prossimi: sei cene gourmet firmate da sei tra i più importanti cuochi italiani detentori di due stelle Michelin. Chef ospiti e chef del Dream Team, animeranno insieme la Rivoluzione della decima edizione. TUTTE LE INFO QUI: https://fishandchef.it

DSC04686.JPG

QUI L’ELENCO DELLE CENE DELLA RASSEGNA:

Lunedì 6 maggio a Palazzo Arzaga di Calvagese della Riviera (BS) con lo chef Lionello Cera. Martedì 7 maggio, al Regio Patio dell’Hotel Regina Adelaide del Garda (VR), sarà la volta dello chef Sandro Serva. Mercoledì 8 maggio lo chef Alberto Faccani sarà protagonista della cena al Palace Hotel San Pietro a Bardolino (VR). Il giorno seguente, giovedì 9 maggio, il Bellevue San Lorenzo di Malcesine (VR) ospiterà lo chef Francesco Sposito. Domenica 12 maggio sarà la volta dello chef Antony Genovese al Grand Hotel Fasano a Gardone Riviera (BS). Lunedì 13 maggio lo chef Andrea Aprea sarà al Lido Palace di Riva del Garda (TN).

GLI CHEF DEL DREAM TEAM – Stefano Baiocco del Ristorante Villa Feltrinelli a Gargnano (BS), Alberto Bertani del Ristorante Qb Duepuntozero di Salò (BS), Feltrinelli, Maurizio Bufi del Ristorante Villa Giulia di Gargnano (BS), Isidoro Consolini del Ristorante La Cantina Del Baffo a Limone sul Garda (BS), Andrea Costantini del Regio Patio dell’Hotel Regina Adelaide di Garda (BS), Carmelo di Novo della Pasticceria Di Novo a Manerba sul Garda (BS), Matteo Felter del Ristorante Fagiano del Grand Hotel Fasano a Gardone Riviera (BS), Massimo Fezzardi del Ristorante Esplanade a Desenzano del Garda (BS), Maria e Orietta Filippini del Ristorante La Tortuga a Gargnano (BS), Giuliana Germiniasi del Ristorante Capriccio di Manerba del Garda (BS), Michele Iaconeta del Ristorante La Casa degli Spiriti di Costermano sul Garda, Leandro Luppi del Ristorante Vecchia Malcesine di Malcesine (VR), Andrea Mantovanelli del Ristorante La Stua del John a Folgaria (TN), Fabio Mazzolini del Ristorante Dalie e Fagioli a Manerba sul Garda (BS), David Cattoi del Ristorante Il Re della Busa del Lido Palace Hotel di Riva del Garda (TN), Roberto Stefani del Ristorante Tancredi di Sirmione (BS), Saulo Della Valle del Ristorante L’Osteria H2O di Moniga (BS), Fabio Cordella del Ristorante La Veranda del Color di Bardolino (VR) e Marco Cozza e Andrea De Carli del Ristorante Rose di Salò (BS).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...